Segni tangibili

La Federazione svizzera dei sordi festeggia 75 anni

Broschur
Erscheint im Mai 2021. ca. 160 Seiten, ca. 100 Abbildungen s/w.
ISBN 978-3-0340-1624-7
  • Kurztext
  • Autor/in

La Federazione svizzera dei sordi (SGB-FSS) esiste oramai da 75 anni. Che cosa portò alla sua fondazione nel 1946? Quali figure hanno dato un contributo particolare alla sua storia? Che cosa è cambiato in questo lasso di tempo nella società, e quindi, di conseguenza, per i sordi in Svizzera? Questo libro traccia la storia della SGB-FSS, ripercorrendo le pietre miliari e i traguardi della Federazione e ritraendo le persone e le associazioni che ne hanno plasmato la storia.
In quanto organizzazione generale, la SGB-FSS si impegna per l’abbattimento delle barriere, per la parità dei diritti e delle opportunità tra persone udenti e sorde così come per il riconoscimento della lingua dei segni. I sordi devono tuttora confrontarsi con pregiudizi e discriminazioni. Contemporaneamente aspirano a poter vivere autonomamente e a difendere i propri diritti e i propri interessi. Portavoce di queste rivendicazioni sono la SGB-FSS e le associazioni locali di sordi in tutta la Svizzera.
La lotta per il riconoscimento della lingua dei segni riveste un ruolo centrale all’interno della storia della Federazione dei sordi. A partire dagli anni ’80, sotto l’influenza dei nascenti movimenti di emancipazione sociale, una giovane generazione di sordi si impegnò energicamente per una maggiore diffusione della lingua dei segni. Oggi, essa è riconosciuta come lingua a pieno diritto, e costituisce il fulcro della cultura sorda.
Tramite codice QR il libro rinvia ad una pagina web che ne riporta l’intero contenuto mediante video in lingua dei segni.


M. A., wissenschaftliche Mitarbeiterin, Zentrum für Jüdische Studien, Universität Basel.


Bücher im Chronos Verlag


M. A. Geschichte, wissenschaftliche Mitarbeiterin, Departement Geschichte, Universität Basel


Bücher im Chronos Verlag



Bücher im Chronos Verlag


Aufsätze im Chronos Verlag